Jamfashion

La lana non è mai stata così fashion.

Stamattina le pecore sono arrivate in Piazza Duomo. Sì, per davvero. E ci rimarrano fino a stasera, nello spazio “educational” realizzato di fronte a La Rinascente. Poi i riflettori si accenderanno sulla passerella. Tutto grazie a “Campaign for Wool”, programma mondiale di educazione e promozione della lana come fibra eco-sostenibile, patrocinato dal Principe Carlo d’Inghilterra e di cui Woolmark è uno dei principali sostenitori, e che per la prima volta parte da Milano, per poi toccare le grandi capitali della moda internazionale (Londra, Amsterdam, Berlino e altre località della Germania, Madrid, Seoul, Tokyo e Shanghai). In occasione della Wool Week, ogni città coinvolta organizza una serie di eventi pubblici attraverso i quali dar vita a delle Wool Experiences. Lo scopo è sensibilizzare, promuovere ed educare i cittadini attraverso il collegamento tra la lana merino, e il tessuto urbano. Il clou dell’iniziativa è la passerella di questa sera.

DOVE: L’appuntamento è in Galleria Vittorio Emanuele II a Milano, che ospiterà alle 20 ON STAGE, sfilata organizzata Milano Unica in collaborazione con Woolmark, e si trasformerà in una passerella tutta in lana aperta alla città e ai milanesi.

CHI: Sette giovani talenti internazionali porteranno in passerella le loro creazioni realizzate in lana merino. Special guest sarà lo stilista italiano Andrea Pompilio. In passerella la creatività più visionaria verrà applicata all’utilizzo della lana Merino.

ECCO I PROTAGONISTI DI On Stage

J. JS. Lee (Corea)

Isa Arfen (Italia)

Ostwald Helgason (Germania/ Islanda) @photo Sonny Vandevelde

 

From Britten (Australia)

Tillman Lauterbach (Germania) 

Yang Lin (Cina)

Il progetto di stasera inaugura una Wool Week, calendario di appuntamenti dal 10 al 16 settembre 2013, dedicata alla lana.

COSA:  Video installazioni nelle vetrine di La Rinascente, e la riproduzione in Piazza del Duomo di una micro-fattoria , con un vero gregge, offriranno un’affascinante e didattica Wool Experience grazie alla quale scoprire come dalla materia prima si giunge all’elaborazione creativa.

La Wool Experience milanese vede protagonista La Rinascente e l’area antistante lo storico department store. Un progetto artistico, fra video installazioni e scenografie teatrali, ospitate nelle sue vetrine, è stato curato da Angelo Figus.

Filo conduttore delle opere, le caratteristiche della lana Merino (dynamic, breathable, renewable, natural insulator, easy care, elastic, durable e multiclimatic). Tutte keywords raccontate dai progetti degli allievi di sei istituti italiani di fashion design: Domus, Naba, Ied, Marangoni, Iuav e Polimoda. I lavori rimarranno esposti nelle vetrine di La Rinascente per tutta la settimana.

 

Categorie: Eco & Co.Fashion NewsTrend Scoop

Le vacanze sono finite per la maggior parte di noi, ma c’è una bellissima iniziativa che renderà meno amaro il rientro a Milano (e va bene, stavolta facciamo i milanocentrici, và!).

Si chiama OUVERTURE ed è il nuovo progetto di Elita che coniuga musica, concerti e clubbing a design, arte e moda.

Tra poco snocciolerà un programma ricchissimo di artisti internazionali, con una linea così contaminiata da diversi generi musicali che non potrà far altro che mettere tutti d’accordo. In più, animerà (e ci farà conoscere) tantissime location della città.

QUANDO  – Si inizia il 12 settembre con un flash-mob in chiave disco sui Navigli, in Via Corsico 5, dove elita svela il suo nuovissimo progetto: un BAR, spazio che promuoverà anche una run sui Navigli – se volete potrete farvi una bella corsetta – e un brunch crudista (la domenica 15). Un posto la cui ristrutturazione e il design sono stati affidati a Sopa Design, una crew di giovani designer del Politecnico di Milano. Qui ci si potrà incontrare intorno ad un grande tavolo formato “social” per condividere l’esperienza tra amici o conoscerne di nuovi. Imperdibile.

Si continua sabato 14, con la performance di Deniz Kurtel al Buka, spazio archeologico-industriale un tempo centro di produzioni discografiche e oggi spazio ideale per serate clubbing oriented.

Tra il 19 ed il 22 settembre saremo in piena fashion week.  Ma tra una passerella e l’altra al Teatro Franco Parenti si esibiranno degli artisti  IMPERDIBILI. Qualche nome?

ANNA CALVI

Giovedì 19 con Anna Calvi, la mia preferita: la cantautrice inglese presenta il suo nuovo disco in un tour super-esclusivo di 4 tappe europee. Si esibirà la stessa sera anche una fashionista convertita alla musica da tenere d’occhio: è Carmen Villain, ex top-model norvegese al suo debutto discografico.

CARMEN VILLAIN

ELLEN ALLIEN

Il venerdì si passa all tocco techno di Ellen Allien e Mathew Jonson mentre il sabato arriva l’hip hop americano di De La Soul.

DE LA SOUL

La domenica riparte il SUNDAYPARK, con i dj set disco di Prins Thomas e Tim Sweeney all’interno della tradizionale kasbah domenicale con una edizione speciale di extras’mall (il market di elita dedicata ai nuovi brand fashion), il brunch in piscina Botta, i giochi per bambini. Date un’occhiata all’installazione MIRROR STAGE DIVING di Marco Klefisch.

SOTTO TROVATE IL PROGRAMMA DETTAGLIATO (tra il 12 e il 22 settembre).

giovedì 12 settembre

h 19:00 ELITA BAR17-02 opening party / DISCO MOB feat. SOUL CLAP (USA)

h 22:30 ROCKET – THE AFTERMOB feat. ELITA SOUNDSYSTEM + UNANNOUNCED Special Guest

venerdì 13 settembre

h 22:30 AREA EX-BAZZI MFF BLOCK PARTY / TROJAN SOUND SYSTEM (Dex & Efx) + DJ Filo & Dj Ekanz – Full Powered Soundsystem by Blackheart & Tangoor

sabato 14 settembre

h 22:00 BUKA Opening party feat. DENIZ KURTEL + IOKOI + MARCO PIESCHI + NICO VASCO + ELITA SOUNDSYSTEM

domenica 15 settembre

h 10:00 ELITA BAR17-02 – ATLETICO ELITA MILANO presenta SUNDAY RUN (running non stop dalle 10 alle 20) – BRUNCH ALL DAY LONG A CURA DE IL_CLAN_DESTINO

mercoledì 18 Settembre

h 22:30 FABBRICA DEL VAPORE – elita e Viafarini DOCVA presentano: Ouverture Special, Francesco Fonassi – Matteo Nasini (live electronics)

giovedì 19 settembre

h 19:30 Teatro Franco Parenti feat. ANNA CALVI / CARMEN VILLAIN

venerdì 20 settembre

h 19:30 Teatro Franco Parenti – M2O presenta. ELLEN ALLIEN / MATHEW JONSON

h 23:00 Tunnel club (Voyage season preview) NATHAN FAKE /UABOS

h 03.00 Factory – ELITA OFFICIAL AFTERSHOW feat HUNTER / GAME +UNANNOUNCED Special Guest

sabato 21 settembre

h 19:30 Teatro Franco Parenti – RED BULL MUSIC ACADEMY presenta DE LA SOUL / COOLY G / MODDI, LUGI e TRIX in: Capsicum Set

h. 23:00 Tunnel club (Le Cannibale preview) WOLF+LAMB / NICK MONACO / LELE SACCHI – in partnership con WIRE

domenica 22 settembre

h 12:00 Teatro Franco Parenti SUNDAYPARK speciale FASHION WEEK feat. PRINS THOMAS / TIM SWEENEY / ROBOT FESTIVAL presenta SLOWMOTION RECORDS show case: Andrea Sartori + Fabrizio Mammarella – in partnership con WIRE

Tutti gli aggiornamenti su www.elita.it e sulla pagina facebook di Elita Milano

Tickets disponibili su mioticket.it/elita e da Serendeepity – c.so di Porta Ticinese 100 a Milano

Categorie: Just ArrivedTravel SetterTrend Scoop

Sopra, due look del fashion designer AVTANDIL

Reportage a cura di Roberta Molin Corvo

Sono tantissimi gli appuntamenti moda annunciati sul calendario mondiale delle fashion week, (forse anche troppi). Ma ci sono dei Paesi che meritano un occhio di riguardo particolare. E’ il caso di Tbilisi, la capitale della Georgia.

Una città completamente in ricostruzione e ristrutturazione, divisa in due dal fiume Mtkvari, la nuova e la vecchia città dove per le strade si può respirare ancora l’influenza turca; da un intreccio di stradine sterrate o di pietra si passa a larghe strade che portano a bellissime piazze, dove si vedono imponenti palazzi, per lo più hotel di lusso e sontuosi negozi monomarca di grandi firme internazionali come Burberry o Cartier.

Il classico multimarca fashion, come potremmo intenderlo noi in Europa, non c’è ancora e sembra che la mentalità del posto non ne senta la mancanza ma esistono molte piccole realtà, negozi che accolgono le collezioni dei designer del luogo in opzione monomarca per i più affermati e multimarca per gli emergenti.

Moda in crescita, dunque. Come conferma la fashion week, oggi all’ottava edizione, dove in questi 4 giorni hanno calcato le passerelle una ventina di fashion designer. Ma ci sono state anche le presentazioni di progetti, micro collezioni ancora sperimentali. Eccole qui.

TAMARA KOPOLIANI- Una realtà creativa che cerca di esprimersi al meglio poiché Tbilisi, per la sua posizione geografica e l’economia del Paese, non sempre permette agli stilisti di avere i materiali necessari per realizzare e produrre le loro creazioni. In passerella il mood generale si divide tra una donna fiabesca\folk dove predominano i colori chiari e pastello le forme morbide con trasparenze, ricami e stampe.


 

SIMON MACHABELI FOR “DALLOD”.  La burst-lady con abiti strutturati, architettonici anche con giochi di pieghe.

TATUNA NIKOLAISHVILI  Una donna couture street in total black

TAMAR CHABUKIANI Tessuti maschili rivisitati: è shape remix

Leggi di più..

Categorie: Blogger GuestsFashion NewsTravel Setter

Ci risiamo. Per molte è già iniziata (e si spera sia anche finita!) l’ardua impresa marittima: scegliere il costume dell’estate.

Sembrerò più grassa con quella fantasia o quella fascia mi darà l’effetto tavola da surf-senza seno? Meglio la vita alta che mi fa la pancia piatta o rischio di sembrare solo più bassa? E ancora: bikini o intero? Romantico con microprint, optical bicolor o in tessuto effetto pelle, per neo amazzone da spiaggia? Questa volta non potete farvi cogliere impreparate, perché qui sotto trovate già un assaggio dei modelli cult della prossima estate 2014.

Ne abbiamo visti (letteralmente) di tutti i colori e per tutti i gusti sulle passerelle di Moda Calida, a Maspalomas, Gran Canaria, ovvero il fashion show dedicato al beachwear e allo swimwear dei più importanti brand internazionali, canariensi e anche italiani.

Godetevi una preview di quello che ameremo, perché i trend forti sono davvero tantissimi. A partire dal tripudio di interi design, triangolini naif per lei e boxer ironici (a volte anche striminziti) per lui. L’ispirazione più forte arriva proprio da Carmen Miranda, ma c’è anche qualche mood alla Esther Williams. Senza contare il grande ritorno della femme fatale che sceglie il nero anche sotto il solleone, si scopre alla grande sfoggiando scollature mozzafiato e gioielli vistosi (Morellato era tra gli sponsor protagonisti dell’evento).

L’imperativo è essere super sexy, insomma. Preparatevi a un’estate decisamente hot!

 

Alida Domínguez punta su tessuti metallizzati e trasparenti, una collezione con fabrics effetto snake.

MOOD Selvaggio, grintoso.

Andrés Sardá presenta 12 look iconici in edizione limitata (dal 2000 al 2012), pezzi unici decoratissimi con cristalli, catene e paillettes.

MOOD Prezioso, da popstar (tra le sue clienti principali).

Antonio Sangoo sceglie un mood futuristico, dove i costumi dalle forme design giocano con shapes e colori, luci e ombre.

MOOD Blade Runner meets Kraftwerk.

Arcadio Dominguez si ispira a Bagnanti ad Asnières (Une baignade à Asnières) un dipinto di Georges-Pierre Seurat, del 1884

MOOD Danzante e leggero

Aurelia Gil chiama la sua collezione “Impressions” proprio perché vuole catturare i colori e le suggestioni dei dipinti degli impressionisti, mescolandoli a tagli rubati all’oriente e al design giapponese.

MOOD Mix and match, sofisticato, sporty chic.

Banana Moon è un’esplosione di colori e print che sembrano rubati alle spiagge della California.

MOOD Beach Boys meets Lady Gaga.

Calima La stilista del brand, Nuria Díaz Pavón, si è ispirata a un viaggio a Cuba negli anni Cinquanta. Fiori, frutti tropicali, print vitamici e tutta la grinta dei caraibi.

MOOD Let’s have fun!

Carlos SanJuan Swimwear Deluxe è moderna e sofisticata, esplora il concetto dell’Exotic Glam: l’ambra e i minerali, le piume stampate, gli accessori dorati.

MOOD Brillante, esclusivo, mai banale.

 

Como un pez en el Agua manda in scena una passerella che è il racconto di una beach side story dall’alba al tramonto. C’è di tutto: dall’intero romantico al micro bikini in seta che ti trasforma in una diva da pool party.

MOOD The Jungle Giants – I Am What You Want Me To Be

Gabriel Croisser Per festeggiare i dieci anni di attività, il brand nelle mani dello stilista Gabriel Macìas torna alle origini e punta tutto sui fiori. E sul Brasile, che nel 2014 è teatro dei FIFA World Cup e nel 2016 delle Olimpiadi.

MOOD Pool party a Rio de Janeiro.

Gottex Colore, colore, colore! E ancora shape di ogno sorta, stampe, dettagli artigianali e disegni fatti a mano.

MOOD It’s a beautiful (and colorful) world.

Nuria Gonzàlez Swimwear Acquerelli arcobaleno irrompono in passerella. Questa speciale tecnica di lavorazione del tessuto che unisce arte e moda è la chiave di lettura della collezione.

MOOD Art Attack da spiaggia.


Watababe la stilista del brand, Helen Anderson, fa un tuffo negli anni ’50, ’60 e ’70. Il passato incontra il presente e il futuro: turbanti rétro e tessuti high tech, tagli brasilian style.

MOOD Macchina del tempo fashion.

Categorie: Fashion NewsJust ArrivedTravel SetterTrend ScoopUncategorized

Un e-commerce di moda luxury, uno dei fotografi più influenti al mondo e un’associazione charity si uniscono e collaborano a un progetto davvero speciale.

Sì, stiamo parlando di NET-A-PORTER.COM, che lancia una collezione esclusiva disegnata da Mario Testino (sì, un fotografo che diventa stilista!) caratterizzata dalle immagini da lui stesso realizzate per MATE, la sua associazione no-profit, un’istituzione culturale fondata da Testino nel 2012 a Lima per promuovere e celebrare le arti nel suo paese d’origine.

Mario Testino per MATE ha presentato Alta Moda, una serie di ritratti fotografici di peruviani che indossano abiti tradizionali, coloratssimi e festosi, caratteristici dalla regione montagnosa di Cusco, in Perù. Da questi scatti prende vita una capsule collection esclusiva che comprende caftani in seta e cotone, sciarpe di seta, borse e pochette e gioielli, tutti caratterizzati dai trattu magnetici delle sue fotografie, tutti in vendita solo su  NET-A-PORTER.Com (libro Alta Moda incluso).

Holli Rogers, Fashion Director di NET-A-PORTER ha affermato: “Siamo grandi fan della fotografia di Mario e siamo lieti di poter offrire ai nostri clienti l’opportunità di indossare le sue opere d’arte. Il colore e i dettagli dei costumi peruviani sono incredibili e questo ha aperto la strada a una serie divertente di abbigliamento, borse e gioielli. “  Il 20 per cento degli utili netti delle vendite sarà devoluto a MATE.

Che dire? W la moda, W la fotografia e W l’arte.

 

Categorie: Fashion NewsJust ArrivedYoung and Beautiful

La moda incontra i fumetti giapponesi. Se siete appassionati di manga, questa è la mostra che fa per voi: Gucci ospita i lavori dell’artista giapponese Hirohiko Araki, che espone per la prima volta in Italia  nello showroom fiorentino della maison in via delle Caldaie a Firenze.

Rappresentante d’avanguardia dei racconti Manga da oltre 30 anni, Araki ha selezionato una speciale collezione di pezzi originali per la mostra, tra cui le illustrazioni di moda create per Gucci, e pezzi della sua famosissima serie intitolata “JoJo’s Bizarre Adventure”. Minimo comune denominatore dei lavori: sensualità, colore, energia pura.

La mostra segue la recente collaborazione (gennaio 2013) tra il Direttore Creativo di Gucci Frida Giannini e Hirohiko Araki. Ispirandosi ai modelli di Frida Giannini, Araki ha creato un’esclusiva storia Manga intitolata “Jolyne, Fly High with Gucci”, che ha animato le vetrine dei negozi di proprietà Gucci di tutto il mondo con speciali installazioni.

Ora Araki porta il suo lavoro direttamente a Firenze con una selezione di lavori, tra cui le illustrazioni caratteristiche dei Manga di quest’anno: “Jolyne, Fly High with Gucci” e “Rohan Kishibe goes to Gucci”, una storia Manga creata per la rivista giapponese SPUR nel 2011 per celebrare il 90mo anniversario della maison e i 30 anni di carriera di Araki.

Saranno esposti anche alcuni lavori provenienti da “JoJo’s Bizarre Adventure”, la lunga serie che ha fatto conoscere Araki nel mondo. La raccolta ha venduto oltre 80 milioni di copie in tutto il mondo ed è stata tradotta interamente in italiano.

Hirohiko Araki ha dichiarato, “L’opportunità di esibire il mio lavoro a Firenze, verosimilmente il centro mondiale dell’arte, è l’onore più grande di tutta la mia vita. Spero che tutti in Europa possano godersi la mostra”.

Per ulteriori dettagli, andate su gucci.com e sul sito officiale di Hirohiko Araki JOJO.com: http://www.araki-jojo.com/

 

HIROHIKO ARAKI- MOSTRA ESCLUSIVA SUI MANGA GIAPPONESI

Dal 28 giugno al 14 luglio

10:00-20.00

Via Delle Caldaie 7 – Firenze – Entrata libera  

*Programma soggetto a variazioni

 

Categorie: Fashion News

 

Vi ho mai detto quanto amo il brand inglese di accessori Charlotte Olympia, disegnato dall’istrionica Charlotte Dellal?

Ve lo ripeto ancora una volta, e con questa Cosmic Collection la conquista è davvero totale. Charlotte Olympia celebra infatti i 12 segni zodiacali e lancia ben 2 limited edition, una dedicata alle scarpe “Birthday Shoes” e  una alle borse “Zodiac Pandora”, con lo stesso concept: a ogni creazione corrisponde un segno zodiacale, e in più c’è un libretto dell’oroscopo che svela cosa dice di te il tuo accessorio.

La linea è made in Italy, in una palette di colori ispirata ai quattro elementi: terra, aria, fuoco e acqua. Ogni modello ha un simbolo dello zodiaco in oro e smalto con Swarovski. In più, c’è un motivo zodiacale ricamato a lato di ogni creazione.

Le trovate nella boutique Charlotte Olympia di Myfair a Londra, in quella di New York, in selezionati punti vendita e online qui

E tu, di che segno sei? Sotto li trovate tutti.

 

Leggi di più..

Categorie: Fashion NewsJust ArrivedTrend Scoop

“Je suis engagé”. “Je suis une princesse!”. E poi ancora tanti Smile giganteschi, di quelli che ti fanno l’occhiolino e ti mettono subito di buonumore. I gioielli mave sono carichi di energia. Il pezzo forte sono gli anelli con messaggi incisi a mano, rigorosamente in francese, che raccontano qualcosa di te. Frizzanti, ironici e  made in Italy. Ma ci sono anche gli orecchini, le collane, i bracciali… (sotto trovate tutta la gallery).

La donna che se li è inventati è esattamente come le sue creazioni: un vulcano di idee, di adrenalina, ed è una napoletana doc. «Volevo lanciare messaggi positivi e ho deciso di farlo attraverso i miei gioielli» ci racconta Maria Rosaria. E ci conquista subito con un gusto sobrio e semplice, che utilizza metalli diversi immersi in oro ed argento oppure in metallo non trattato. «mave si avvale della collaborazione di laboratori orafi campani di altissima qualità che rendono possibile la realizzazione di oggetti così come io li immagino e li disegno» conclude la stilista, che ha appena aperto l’ecommerce. E adesso, non ci resta che ridere!

Leggi di più..

Categorie: Fashion NewsJust ArrivedVisti da vicino

14giu
2013

Permette, Miss?

 

Miss come Missoni, ma anche come signorina.
Stiamo parlando della collezione di borse AI 2013-14 della maison più colorful dello showbiz.

Nomen omen dicevano i latini. Niente di più azzeccato in questo caso.

Ognuna delle borse Miss incarna, infatti, un tipo femminile. 
Nei quattro modelli ci ritroviamo un po’ tutte noi e allo stesso tempo troviamo anche i tratti distintivi della griffe: eleganza, libertà e versatilità.
Quattro Miss per quattro donne/attitude differenti. Capienti, funzionali, mini, preziose, eleganti, bicolor. Più che una collezione di borse è un invito a fare i capricci.

Rossella Fiore

(di Francesca Ragazzi)

Sul ramo di un grande albero stava l’astuto gallo a far da sentinella. Fu allora che la volpe, con aria da santarella, gli disse: – Lo sai amico mio? Non siamo più in guerra adesso, c’è la pace universale.” Chi da bambino non si è lasciato affascinare dalle fiabe di Jean de La Fontaine facendosele leggere la sera prima di spegnere la luce?

Carel reinterpreta oggi il mondo animale del poeta e favolista francese attraverso una linea di ballerine femminili e divertenti senza mai perdere di vista la qualità del pellame lavorato nei migliori atelier fiorentini, dove ancora il savoir faire di questo mestiere si trasmette di padre in figlio, con passione, da generazioni.

Un coniglio dalle orecchie lunghe per saltellare dalla metro al lavoro, la gallina per le più energiche e chiassose, il pappagallo per chi ama indossare i colori esotici anche nella giugla urbana delle metropoli.

E non è finita: come insegnano le fiabe migliori, con i cattivi la prudenza non è mai troppa e bisogna sempre stare all’erta! Nella ludica scarpiera di Carel non puo’ mancare il coccodrillo dallo sguardo arrabbiato per le ragazze che non hanno proprio voglia di farsi avvicinare o la volpe, furba e lusinghiera seduttrice.

In vendita a partire dal prossimo ottobre in tutte le boutique Carel e sul nuovo e-shop, le originalissime ballerine sono pronte a calzare le demoiselles parigine e non solo, rimanendo sempre fedeli all’idea di una donna libera, allegra e piena di charme.

Per Carel la favola più bella rimane quella della maison: sei decenni di creatività, dagli anni ‘70 con il modello Marquis, la campagna con Jeanloup Sieff , passando dai ‘90 dove inizia l’immaginario animale con il modello ‘topo’e non solo: la scarpetta ‘matita, il modello ‘golf’ e molti altri… frutto dell’immaginazione di uno spirito sempre attento a non rendere mai l’eleganza noiosa.

Sotto  trovate dei modelli storici della Maison.

Leggi di più..

Categorie: Blogger GuestsFashion NewsJust ArrivedTrend Scoop